Nessun commento

The Number 6

The Number 6: è a Torino la casa più bella del mondo.

E’ The Number 6, in via Alfieri a Torino il vincitore di Building of the Year, il concorso di ArchDaily, il sito di architettura più visitato del mondo.

Il progetto di riqualificazione dello storico Palazzo Valperga Galleani, realizzato dal torinese Gruppo Building, è stato l’unico progetto sul territorio italiano finalista del concorso. The Number 6 vince nella categoria Refurbishment, ristrutturazione, mentre le altre categorie sono state assegnate a Stati Uniti (Interior Architecture), Cina (Offices), Danimarca (Houses e Healthcare Architecture), Cile (Industrial Architecture), Capo Verde (Cultural Architecture), Brasile (Commercial Architecture), Portogallo (Houses), Turchia (Religious Architecture). http://boty.archdaily.com/us/2015

The Number 6 è il palazzo barocco a due passi da Piazza San Carlo che il Gruppo Building di Piero Boffa ha trasformato in un condominio contemporaneo all’avanguardia. Il premio Building of the Year del portale americano ArchDaily – 7 milioni di visite al mese, 2 milioni di fan su Facebook, 335 mila follower su Twitter- ha selezionato oltre 3000 progetti distribuiti in una geografia globale dal Cile al Vietnam, tra Cina, Australia ed Europa; alle selezioni dell’ArchDaily Building Award 2015 hanno partecipato oltre 18 mila architetti, comprese archistar e celebri studi tra i quali Renzo Piano, Jean Nouvel, Álvaro Siza e Kengo Kuma. The Number 6 di Building è stato scelto tra i migliori 5 progetti della categoria Restauro dai lettori di ArchDaily che lo hanno selezionato insieme a una casa nel centro del Portogallo, la ri-funzionalizzazione di una chiesa del XVI secolo vicino a Madrid, la riconversione di un antico convento in Belgio e una casa ricoperta dal verde nel centro della capitale vietnamita Hanoi.

The Number 6 è stato concepito per restituire all’antico Palazzo Valperga Galleani di Canelli di Barbaresco, in Via Alfieri 6 nel cuore di Torino, la vocazione intrinseca di dimora prestigiosa ed “edificio da reddito” nobiliare, che durante i secoli XVII e XVIII dettò le trasformazioni più significative ancora oggi leggibili e recuperabili come facies architettonica dell’intera area. L’edificio realizzato nel 1663 da Maurizio Valperga, e ampliato nel 1781 da Michele Luigi Barberis, ha infatti subito nel corso dei secoli profonde trasformazioni sia nella forma sia nella destinazione d’uso. Palazzo Valperga Galleani è oggi un immobile dalle molteplici chiavi di lettura: dall’architettura all’arte, dalla moderna funzionalità al benessere. Il progetto architettonico è stato realizzato dall’architetto Luca Petrone, responsabile della progettazione di Building; The Number 6 coniuga gli spazi storici, protetti dalla Soprintendenza ai Beni Architettonici e Culturali del Piemonte, con l’arte pubblica delle installazioni dell’artista Richi Ferrero, elementi scultorei e ambientazioni fruibili dalla cittadinanza e inserite come opere ospiti nelle ultime due edizioni della rassegna Luci d’Artista.

La ristrutturazione, a pochi passi da Piazza San Carlo, ha riguardato una superficie complessiva di circa 6.500 mq comprendente lo stabile di 5 piani più due piani ammezzati. Ospita 36 appartamenti, 36 box auto interrati, una moderna Beauty & SPA a servizio dei condomini (sauna, bagno turco e doccia emozionale) e una palestra attrezzata con tecnologia Technogym.

Commenti (0)